Perché bere latte vegetale?

Oggi il latte vegetale sta diventando sempre più popolare. Sta infatti occupando sempre più spazio sulle nostre tavole, anche sostituendo il latte animale. Ma il latte vegetale fa davvero bene o è solo una moda passeggera? Perché dovremmo bere latte vegetale invece di latte animale? Di seguito le risposte a queste domande.

Advertisements
Advertisements

I benefici del latte vegetale

Il latte vegetale ha meno calorie

Rispetto al latte vaccino, il latte vegetale ha meno calorie. In effetti, il latte senza latticini è meno grasso e meno dolce del latte vaccino. Con questo in mente, il latte vegetale può essere un ottimo alleato se vuoi perdere peso. In particolare, il latte vegetale favorisce la digestione e contribuisce alla perdita di peso bruciando calorie.

Il latte vegetale è senza lattosio e senza glutine

Sebbene si parli di latte quando si parla di latte vegetale, esso non contiene lattosio. Deve il suo nome solo alla sua consistenza e all’aspetto lattiginoso. Allo stesso tempo, il latte vegetale non contiene glutine. Il latte vegetale è quindi ideale per le persone con intolleranza al lattosio e al glutine.

Il latte vegetale può sostituire completamente il latte vaccino

Capirai che grazie al latte vegetale puoi dire addio al latte vaccino. Il latte vegetale, infatti, può sostituire perfettamente il latte vaccino in cucina. Sia che tu voglia fare pancake, crema pasticcera o salsa besciamella, il latte vegetale può fare il lavoro. Inoltre, a seconda del latte non caseario selezionato, può fornire una nuova fragranza.

Il latte vegetale è ricco di sostanze nutritive

Infine, dovresti anche sapere che il latte vegetale è ricco di sostanze nutritive, in particolare di acidi grassi buoni, vitamine e minerali. Il latte vegetale è anche molto ricco di fibre. Questo gli conferisce grandi benefici nutrizionali. Anche il latte vegetale è povero di grassi. Pertanto può essere integrato molto bene in una dieta vegetariana.

Quale latte vegetale è il migliore?

Latte di soia

È sicuramente il latte non caseario più diffuso sul mercato. Il latte di soia è composto da acqua e semi di soia. Il suo vantaggio è che è ricco di proteine come il latte di mucca. Questo latte vegetale è anche ricco di fibre. Con questo in mente, aiuta a mantenere un certo livello di colesterolo. Sebbene sia povero di calcio, il latte di soia è attualmente fortificato con esso.

Latte di mandorla

A differenza del latte di soia, il latte di mandorle è povero di proteine. Tuttavia, è un’ottima fonte di magnesio, vitamine, fibre e ferro. Il latte di mandorla ha un sapore delicato e dolce. Inoltre, ha la metà delle calorie del latte di mucca. Se invece vuoi incorporarlo nei tuoi piatti, ti consigliamo di seguire una dieta iperproteica.

Latte di riso

Il latte di riso ha un sapore delicato e neutro. È ricco di grassi, carboidrati, ferro e vitamine. Nonostante questa composizione, il latte di riso non contiene molto calcio. Tuttavia, quelli che vengono venduti sul mercato sono per la maggior parte già fortificati con calcio. Come il latte di mandorle, è povero di proteine. Quindi, se hai intenzione di consumarlo regolarmente, prendi in considerazione una dieta proteica parallela.


Advertisements
Advertisements