Come mi vesto di verde?

Ogni anno nuovi stili sfilano sulle passerelle di Parigi, New York e Los Angeles, e consumatori d’avanguardia lasciano un altro armadio pieno di vestiti a favore delle ultime tendenze. La moda ecologica, d’altra parte, si concentra sulla portabilità a lungo termine e su tessuti e metodi di produzione sostenibili. Considerazioni ambientali a parte, indossare il verde può aiutarti a stabilire uno stile personale che non riguarda solo le tendenze. Un movimento di consumatori che diventano verdi nella scelta dei loro vestiti potrebbe anche incoraggiare l’industria della moda ad adottare pratiche più sostenibili.

Advertisements
Advertisements
  1. Rinnova prima di acquistare

Controlla il tuo guardaroba per gli articoli che puoi ancora usare combinandoli con nuovi accessori o aggiungendo abbellimenti o ricami. Risolvi i vestiti strappati e i bottoni mancanti. Porta i tuoi vestiti dal sarto per la regolazione e il rinnovo quando non ti stanno più bene.

2. Riutilizza ciò che altri hanno riciclato

Visita i negozi dell’usato, i negozi di abbigliamento vintage e persino la soffitta di tua nonna per trovare pezzi usati e antichi da inserire nel tuo armadio. L’Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti riferisce che i tessuti costituiscono il 5,2% dei rifiuti urbani generati nel paese. Di conseguenza, riutilizzare i vecchi indumenti riduce la quantità di tessuti che vanno in discarica.

3. Acquista pensando alla portabilità a lungo termine

Evita gli acquisti impulsivi. Immagina di indossare qualcosa tra cinque anni. Scegli un nuovo capo di abbigliamento in base alla possibilità di riorganizzarlo o riutilizzarlo una volta che inizia a svanire.

4. Acquista prodotti biologici quando possibile

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, sul cotone vengono utilizzati più pesticidi rispetto a qualsiasi altra coltura in tutto il mondo. I pesticidi minacciano la salute dell’ambiente, degli agricoltori, dei lavoratori e dei consumatori. I tessuti organici non utilizzano pesticidi chimici pericolosi. Cotone, lino e lana possono essere prodotti biologicamente. Poiché provengono da fonti vegetali e animali, gli indumenti realizzati con questi materiali si biodegradano e, a differenza della plastica come il poliestere e il rayon, possono persino finire nel tuo cumulo di compost. Anche i tessuti vegetali a base di bambù e canapa sono biodegradati, ma richiedono più energia per essere prodotti. In alcuni casi, sono anche una fonte di contaminazione significativa.

5. Controlla le etichette dei vestiti e scegli articoli a bassa manutenzione per il tuo guardaroba

Gli articoli che richiedono poca manutenzione sono gli indumenti Lavabile in lavatrice oa mano in acqua fredda e asciugabile in asciugatrice Linea. Se possibile, evitare gli oggetti che necessitano di pulizia asciutto. Se hai bisogno di portare un capo di abbigliamento per il lavaggio a secco, cerca Un negozio che utilizza prodotti chimici e metodi rispettosi dell’ambiente. Uso il lavaggio a secco chimico percloroetilene causa problemi Ambiente e salute. I metodi più sostenibili sono la pulizia bagnare con acqua, anidride carbonica liquida e silicone Liquido.

Advertisements
Advertisements
Advertisements